-28% Spento

MUNUS Test pH Vaginale

Il prezzo originale era: €7.50.Il prezzo attuale è: €5.42.

17 disponibili

3 Pezzi
5.37 /pz
4 Pezzi
5.31 /pz
5 + Pezzi
5.26 /pz

Descrizione

MUNUS MEDICAL

TEST pH VAGINALE

Descrizione
Metodo chimico a secco rapido per il rilevamento semiquantitativo del pH in tamponi vaginali femminili, come ausilio nella diagnosi della vaginosi batterica.
Per determinare i livelli di pH nel campione ottenuto tramite tampone vaginale, viene impiegata una cartina per pH. Non appena il tampone con il campione vaginale entra a contatto con la cartina per pH inclusa nel supporto del test, si verifica un cambiamento di colore.
Diversi livelli di pH possono risultare in vari gradi e sfumature di colore, indicanti un particolare livello di pH sulla scala di colori per ogni grado/sfumatura di colore. Il colore ottenuto sulla cartina per pH dopo l’applicazione del tampone vaginale viene perciò confrontato con la scala di colore fornita con il test.
Il risultato viene considerato approssimativamente equivalente al valore numerico del colore della scala di colori più vicino a quello ottenuto sulla cartina per pH.

Modalità d’uso
Prelievo e preparazione del campione
Il test del pH vaginale può essere eseguito usando campioni da tamponi vaginali femminili.
Lavarsi le mani prima di iniziare il test. Aprire la confezione, estrarre il tampone dalla busta e non toccare la testa del tampone. Separare le labbra, lasciando scoperta la vagina. Inserire delicatamente la testa del tampone nella vagina ad una profondità di circa 5 cm e premerlo leggermente su un punto per circa 10 secondi.
È importante lasciare il tampone nella vagina per circa 10 secondi al fine di inumidire correttamente la testa del tampone con le secrezioni vaginali. È essenziale ai fini della valutazione del test che il tampone sia sufficientemente inumidito.
Estrarre il tampone dalla vagina per eseguire il test.

Esecuzione del test
Attendere che il dispositivo di test e il tampone raggiungano la temperatura ambiente (15-30 °C) prima del test.
Estrarre il dispositivo di test dalla busta sigillata e usarlo entro un’ora. Per ottenere un risultato ottimale, eseguire il test subito dopo l’apertura della confezione.
Collocare il dispositivo di test su una superficie pulita e stabile o reggerlo con la mano libera. Strisciare la testa del campione sull’area reattiva al pH del supporto del test almeno 5 volte, prestando attenzione ad applicare una quantità sufficiente di secrezione.
Leggere immediatamente il risultato, mentre la zona di misurazione è ancora bagnata.
Confrontare il colore della zona di misurazione del pH con la scala di colori sulla busta e annotare il valore della scala più vicino al colore presente sul test.
Dopo la valutazione, smaltire il test e il campione usati.

Interpretazione dei risultati
INTERVALLO NORMALE: Livelli di pH vaginale compresi tra 3,8 e 4,4 rientrano nell’intervallo normale. Il colore dell’indicatore è giallo-verde.

INTERVALLO ANOMALO: I livelli di pH vaginali oltre i 4,4 o sotto i 3,8 sono al di fuori della gamma normale/sana. Quando il livello di pH è superiore a 4,4, il colore dell’indicatore è verde-blu, quando i livelli di pH sono sotto i 3,8, è giallo brillante.

Avvertenze
Esclusivamente per uso autodiagnostico in vitro. Non utilizzare dopo la data di scadenza.
Non consumare alimenti o bevande e non fumare nell’area di manipolazione dei campioni e del kit di test.
I test usati devono essere smaltiti secondo le normative locali.
L’umidità e la temperatura possono influire negativamente sui risultati.
Non utilizzare il test se la confezione è danneggiata.
Utilizzare ogni dispositivodi test una sola volta.
Usare esclusivamente il tampone fornito con il kit.
Aprire la confezione del tampone solo al momento di prelevare il campione.
Non eseguire il test nelle 72 ore successive all’applicazione di preparati vaginali quali creme anticoncezionali e prodotti medici vaginali (farmaci antimicotici, supposte vaginali, creme, gel, lavande, ecc.).
Non eseguire il test nelle 48 ore successive ad un rapporto sessuale.
Non usare il test nei 5 giorni successivi al termine del ciclo mestruale.
Alcune donne in menopausa possono avere un pH vaginale elevato e, di conseguenza, possono ottenere un risultato anomalo con il test rapido del pH vaginale anche in assenza di un’infezione batterica o parassitaria.
Alcune circostanze (ciclo mestruale, rapporti sessuali, prodotti medici vaginali) possono alterare temporaneamente il livello di pH vaginale e possono portare a risultati falsi.
Non fare la doccia e non lavare l’area interessata immediatamente prima di prelevare il campione.
L’urina può causare un risultato analitico falso.
Non iniziare mai nessuna terapia prima di aver discusso il risultato del test con un medico.
Una raccolta del campione impropria può causare la rottura dell’imene nelle donne vergini.
Questo test non è destinato alla rilevazione delle malattie a trasmissione sessuale, quali HIV, clamidia, herpes, gonorrea o sifilide.

Conservazione
Conservare nella busta sigillata a temperatura ambiente o in frigorifero (2-30 °C). Non congelare.
Il test è stabile fino alla data di scadenza stampata sulla confezione. Il test deve rimanere nella confezione sigillata fino al momento dell’uso. Non utilizzare dopo la data di scadenza.
Validità a confezionamento integro: 24 mesi.

Formato
Il kit contiene:
– dispositivo di test;
– tampone sterile;
– foglietto illustrativo.

Bibliografia
1. Hanna N F, Taylor-Robinson D, Kalodiki-Karamanoli M, Harris J r, McFadyen I R The relation between vaginal pH and the microbiological status in vaginitis. British Journal of Obstetrics and Gynaecology, 1985, Vol.92 (12), pp.1267-71
2. Nakra Natasha A, Madan Pellett, Buckley Niall etc. Loss of Innate Host Defense Following Unprotected Vaginal Sex. The Journal of infectious diseases, 2016, Vol.213 (5), pp.840-7
3. Roy Subir, Caillouette James C, Faden Joel S, Roy Tapon, Ramos Diana E. Improving appropriate use of antifungal medications: the role of an over-the-counter vaginal pH self-test device. Infectious Diseases in Obstetrics and Gynecology, 2004, Vol.11 (4), pp.209-16
4. Panda Subrat, Das Ananya, Singh Ahanthem Santa, Pala Star. Vaginal pH: A marker for menopause. Journal of mid-life health, 2014, Vol.5 (1), pp.34-7.
5. Maloney C, Oliver M L. Effect of local conjugated estrogens on vaginal pH in elderly women. American Medical Directors Association. Journal, 2003, Vol.2 (2), pp.51-5

Cod. MM-IVPH-504H