-28% Spento

MUNUS Test Infez.Vie Urinarie

Il prezzo originale era: €9.50.Il prezzo attuale è: €6.87.

22 disponibili

3 Pezzi
6.80 /pz
4 Pezzi
6.73 /pz
5 + Pezzi
6.66 /pz

Descrizione

MUNUS MEDICAL

TEST INFEZIONI VIE URINARIE

Descrizione
Il test per le infezioni del tratto urinario (urina) è costituito da strisce di plastica rigide su cui sono applicate diverse aree di reagente separate.
Il test serve per la rilevazione qualitativa dei seguenti analiti nelle urine: sangue, proteine, nitriti e leucociti.
Leucociti: questo test rivela la presenza dell’esterasi leucocitaria. Le esterasi scindono un estere di amminoacido pirazolico derivatizzato per liberare idrossilpirazolo derivatizzato. Questo pirazolo reagisce quindi con un sale di diazonio per produrre un colore dal rosa beige al viola.
Sangue: questo test si basa sull’attività simile alla perossidasi dell’emoglobina che catalizza la reazione del diisopropilbenzene diidroperossido e della 3,3′,5,5′-tetrametilbenzidina. Il colore risultante varia dall’arancione al verde al blu scuro.
Nitriti: questo test dipende dalla conversione del nitrato in nitriti dall’azione dei batteri gram negativi nelle urine. In un mezzo acido, i nitriti nelle urine reagiscono con l’acido p-arsanilico per formare un composto di diazonio. Il composto di diazonio a sua volta si accoppia con 1 N-(1-naftil) etilendiammina per produrre un colore rosa.
Proteine: questa reazione si basa sul fenomeno noto come “errore proteico” degli indicatori di pH (tetrabromofenolo blu). L’anione prodotto dagli indicatori di pH in determinate condizioni si combina con il catione prodotto dalla proteina, quindi gli indicatori di pH. Colori dal giallo al verde-blu per risultati positivi.
Per autoanalisi.

Modalità d’uso
Si consiglia di prelevare un campione di urina per il test al mattino presto poiché è la più concentrata. L’urina utilizzata per il test non deve entrare in contatto con l’acqua della toilette o con qualsiasi disinfettante o sostanza detergente.
Solo per donne: il test non deve essere eseguito durante o per tre giorni dopo il ciclo mestruale. Il campione di urina non deve essere contaminato con fluidi vaginali poiché ciò potrebbe produrre un risultato fuorviante.
Non prendere decisioni mediche importanti senza prima consultare il medico.

Raccolta del campione: Raccogliere parte dell’urina nel bicchiere di plastica fornito o utilizzando un bicchiere pulito senza detersivi residui. Assicurarsi di riempire il bicchiere di urina.

Esecuzione del test
Aprire la busta di alluminio ed estrarre la striscia reattiva. Non toccare i campi del test. Una volta aperta la busta, si consiglia di eseguire immediatamente il test.
Immergere la striscia reattiva nel campione di urina. Premere la striscia e assicurarsi che tutti e quattro i campi del test siano immersi per circa 1-2 secondi. Quindi rimuovere la striscia reattiva e pulire l’urina in eccesso contro il bordo del contenitore o con un materiale assorbente (ad esempio un tovagliolo di carta) per evitare di mescolare sostanze chimiche dalle aree reagenti adiacenti.
Attendere 2 minuti (non leggere i risultati dopo 3 minuti). Leggere il risultato separatamente per ogni parametro, confrontare il colore con la cartella colori fornita.

Lettura dei risultati
Leggere il risultato separatamente per ogni parametro; confrontare il colore con la cartella colori fornita. I cambiamenti di colore sui bordi dei campi del test o i cambiamenti di colore dopo più di 3 minuti devono essere ignorati.

NEGATIVO: Il campo del test per i LEUCOCITI è rimasto biancastro.
Il campo del test per il SANGUE è rimasto giallo senape.
Il campo del test per i NITRITI è rimasto bianco.
Il campo del test per le PROTEINE è rimasto giallastro.

POSITIVO PER LEUCOCITI: Se il colore del campo del test è cambiato in viola, sono stati trovati i leucociti nelle urine. La presenza di leucociti nelle urine è un sintomo importante di un’infiammazione dei reni e delle vie urinarie. Anche l’assunzione di cefalexina e cefalotina o un’elevata concentrazione di acido ossalico può far sì che i risultati del test siano artificialmente bassi. La tetraciclina può causare una ridotta reattività e livelli elevati del farmaco possono causare una reazione falsa negativa. Un alto contenuto di proteine urinarie può diminuire l’intensità del colore di reazione.

POSITIVO PER SANGUE: Se il colore del campo del test è diventato verde (o sullo sfondo compaiono alcune macchie verdi), è stato trovato sangue nelle urine. Una conversione uniforme del colore verde indica la presenza di emoglobina o eritrociti emolizzati; macchie verdi sparse o compatte indicano eritrociti intatti. Sangue occulto nelle urine generali attribuito ai seguenti tre motivi, uno è un calcolo, un’infiammazione e un cancro. Sotto l’aspetto dell’infiammazione, come glomerulonefrite, pielonefrite, cistite, ma può avere ematuria, si sarà verificato sangue occulto nelle urine. Che si tratti di calcoli renali, ureteri o vescicali, possono causare altre situazioni come il sangue occulto. Il tumore può anche causare sangue occulto, come un tumore benigno o maligno del rene, dell’uretere e della vescica. Periodo mestruale, costipazione può causare un risultato positivo.

POSITIVO PER NITRITI: Se il colore del campo del test è cambiato in rosa, allora sono stati trovati nitriti nelle urine. I batteri gram-negativi nelle urine convertono i nitrati dal cibo in nitriti. I nitriti reagiscono con una sostanza chimica nel campo del test e lascia una sfumatura rosa. Il risultato del test può essere distorto se l’urina non rimane a lungo nella vescica, a causa della fame, di una dieta priva di vegetali o di un trattamento antibiotico. Il confronto del test su uno sfondo bianco può aiutare nella rilevazione di bassi livelli di nitriti, che altrimenti potrebbero non essere rilevati.

POSITIVO PER LE PROTEINE: Se il colore del campo del test è diventato verde, sono state trovate proteine nelle urine. Un indicatore sul campo del test reagisce con le proteine nelle urine, cambiando il suo colore in verde. Possono essere trovati dove c’è un’infiammazione della vescica o della prostata o sanguinamento nelle vie urinarie. Le infusioni contenenti polivinilpirrolidone possono produrre un risultato falso positivo. I componenti chimici nei campi del test devono essere considerati sostanze potenzialmente pericolose, sebbene non presentino rischi, a condizione che tutti i componenti di prova siano utilizzati in conformità con queste istruzioni.

Avvertenze
Leggere attentamente le istruzioni prima di eseguire il test.
Solo per autoanalisi diagnostica in vitro.
Utilizzare un contenitore pulito non contaminato dai liquidi detergenti per raccogliere l’urina.
Tenere fuori dalla portata dei bambini.
Non utilizzare dopo la data di scadenza o se la busta è danneggiata.
Se la confezione in alluminio è danneggiata o è stata aperta, non utilizzarla.
Seguire rigorosamente il tempo indicato.
Usare il test solo una volta. Non smontare e toccare le aree reagenti della striscia reattiva.
Solo per uso esterno.
Il test utilizzato deve essere smaltito secondo le normative locali.
In caso di difficoltà nell’identificazione del colore (come il daltonismo), chiedere aiuto nella lettura del test.
Il test può essere influenzato da sostanze che causano un colore anomalo delle urine come farmaci contenenti coloranti azoici (ad esempio Pyridium, AzoGantrisin, AzoGantanol), nitrofurantoina (Microdantin, Furadantin) e riboflavina. Lo sviluppo del colore sul tampone del test può essere mascherato o può essere prodotta una reazione cromatica che potrebbe essere interpretata come risultati falsi.
Leucociti: il risultato dovrebbe essere letto a 2 minuti per consentire lo sviluppo completo del colore. L’intensità del colore che si sviluppa è proporzionale al numero di leucociti presenti nel campione di urina. Un peso specifico elevato o concentrazioni di glucosio elevate (≥2.000 mg/dL) possono causare risultati del test artificialmente bassi. La presenza di cefalexina, cefalotina o alte concentrazioni di acido ossalico può anche far sì che i risultati del test siano artificialmente bassi. La tetraciclina può causare una ridotta reattività e livelli elevati del farmaco possono causare una reazione falsa negativa. Un alto contenuto di proteine urinarie può diminuire l’intensità del colore di reazione. Questo test non reagirà con eritrociti o batteri comuni nelle urine.
Sangue: un colore verde uniforme indica la presenza di mioglobina, emoglobina o eritrociti emolizzati. Macchie verdi sparse o compatte indicano eritrociti intatti. Per migliorare la precisione, vengono fornite scale di colori separate per l’emoglobina e per gli eritrociti. I risultati positivi con questo test sono spesso visti con l’urina delle femmine mestruate. È stato riportato che l’urina ad alto pH riduce la sensibilità, mentre una concentrazione da moderata ad alta di acido ascorbico può inibire la formazione del colore. La perossidasi microbica, associata a infezione del tratto urinario, può causare una reazione falsa positiva. Il test è leggermente più sensibile all’emoglobina libera e alla mioglobina che agli eritrociti intatti.
Nitriti: il test è specifico per i nitriti e non reagirà con nessun’altra sostanza normalmente escreta nelle urine. Qualsiasi grado di colore dal rosa al rosso uniforme deve essere interpretato come un risultato positivo, suggerendo la presenza di nitriti. L’intensità del colore non è proporzionale al numero di batteri presenti nel campione di urina. Macchie rosa o bordi rosa non devono essere interpretati come un risultato positivo. Il confronto dell’area del reagente reagito su uno sfondo bianco puo aiutare nella rilevazione di bassi livelli di nitriti, che altrimenti potrebbero non essere rilevati. L’acido ascorbico superiore a 30 mg/dL puo causare falsi negativi nelle urine contenenti meno di 0,05 mg/dL di ioni nitrito. La sensibilità di questo test è ridotta per i campioni di urina con urina alcalina altamente tamponata o con peso specifico elevato. Un risultato negativo non esclude mai la possibilità di batteruria. Risultati negativi possono verificarsi nelle infezioni del tratto urinario da organismi che non contengono reduttasi per convertire il nitrato in nitrito; quando l’urina non è stata trattenuta nella vescica per un periodo di tempo sufficiente (almeno 4 ore) per la riduzione del nitrato in nitrito; quando si riceve una terapia antibiotica o quando il nitrato alimentare è assente.
Proteine: qualsiasi colore verde indica la presenza di proteine nelle urine. Questo test è altamente sensibile all’albumina e meno sensibile all’emoglobina, alla globulina e alla mucoproteina. Un risultato negativo non esclude la presenza di queste altre proteine. Risultati falsi positivi possono essere ottenuti con urina altamente tamponata o alcalina. La contaminazione dei campioni di urina con composti di ammonio quaternario o detergenti per la pelle contenenti clorexidina può produrre risultati falsi positivi. I campioni di urina con un peso specifico elevato possono dare risultati falsi negativi.

Conservazione
Conservare in un luogo asciutto a 2-30 °C, evitando zone di umidità in eccesso.
Validità a confezionamento integro: 24 mesi.

Formato
Il kit contiene:
– striscia reattiva;
– bicchiere di plastica;
– cartella colori;
– foglietto illustrativo.

Bibliografia
1. Henry JB, et al. Diagnosi clinica e gestione mediante metodi di laboratorio, 20th Ed. Filadelfia. Saunders. 371-372, 375, 379, 382, 385, 2001.
2. Ma Junlong, Cong Yulong. L’effetto della batteriuria sulla determinazione dei globuli rossi nelle urine mediante l’analizzatore di urine. Chinese Journal of Medical Examination, 1999, 22 (4): 205.
3. Shuai Lihua, Jiujiang Medical Journal 2002, 17 (2): 122.

Cod. MM-U031-04H