SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A € 49,99
media
Problemi di insonnia? Ecco come fare.
04 02 2021

Si parla di insonnia quando il sonno irregolare causa disturbi fisici o mentali all’individuo, e che alcune persone riescono a recuperare le energie anche con meno ore di riposo e, in questi casi, non bisogna allarmarsi.

Riposare bene è sicuramente benefico per restare in salute, oltre a essere fondamentale per il proprio equilibrio psicofisico, mentre dormire male pesa molto sulla maniera in cui si vivono le proprie attività quotidiane, fino anche gravare sui propri rapporti sociali. Un sonno disturbato può alterare anche il buon funzionamento dell’apparato cardiocircolatorio e, in alcuni casi, può portare a forme di ansia, tachicardia e palpitazioni.

Inoltre, l’insonnia può influire sull’equilibrio del microbioma intestinale, quell’ecosistema fatto di batteri buoni che colonizzano il nostro intestino.

La natura che ci fa dormire meglio

Sonomolti gli oli essenziali che possono aiutare a dormire meglio:

  • bergamotto, con azione calmante sul sistema nervoso.

  • basilico, ottimo per combattere l’affaticamento mentale.

  • lavanda, con doti che riportano equilibrio nel sistema nervoso centrale.

I principi naturali sono efficaci anche se assunti attraverso gli integratori, specialmente quando parliamo di insonnia lieve. I principi più utili per riposare meglio sono:

  • La valeriana: sotto forma di gocce o compresse, viene utilizzata sin dall’antichità, in quanto benefica per l’insonnia precoce, e le sue proprietà sono riconosciute dai medici, che ne hanno sempre riconosciuto l’efficacia per dormire meglio. Quando i disturbi del sonno sono lievi, la si può assumere anche come tisana, meglio ancora se insieme alla melissa.

  • La melatonina: è un ormone prodotto normalmente dal nostro organismo che agisce da potente sedativo e ipnotico, e la cui produzione si inibisce in presenza di luce e viene stimolata con il buio, grazie all’azione dei fotoricettori retinici che raccolgono gli stimoli luminosi provenienti dall'esterno. Il suo utilizzo attraverso gli integratori è molto efficace per riuscire a prender sonno prima e a riposare meglio.

L’alimentazione sedativa

Per riposare meglio, si può iniziare a seguire l’alimentazione meglio nota come “sedativa”, che può dare un buon supporto nel riposare meglio. Tra gli alimenti che la compongono troviamo: fagiolini, pesto, zucchine marinate, patate bollite, sale e prezzemolo, macedonia di frutta, meglio ancora se con l’aggiunta di pinoli o mandorle.

Attività fisica

Una ricerca effettuata in Oregon ha dimostrato che “Almeno 150 minuti di esercizio fisico alla settimana consentono di dormire meglio”. Sono state osservate le risposte fisiche delle persone che si allenavano, confrontandoli poi con i partecipanti sedentari: i primi avevano un sonno qualitativamente migliore del 65% rispetto ai secondi.

Il nostro consiglio, quindi, è di concedersi almeno 30 minuti di attività fisica al giorno, proporzionata alle proprie capacità fisiche, ancor meglio se effettuata poco prima di andare a letto.

Se desideri approfondire l’argomento oppure porre semplicemente qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.

Pensati per te