SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A € 49,99
media
Caduta dei capelli: stagionale o cronica
28 10 2021

SOS Capelli che cadono! Si tratta di caduta stagionale oppure è un fenomeno patologico?

 Trovare i capelli sul pettine, al mattino sul cuscino o nella doccia ci fa sempre preoccupare anche se nella maggior parte dei casi è un fenomeno che si presenta maggiormente durante il cambio di stagione e quindi ci affligge soprattutto in primavera e in autunno, ma non sempre la caduta dei capelli è legata ad un processo fisiologico. Andare a comprendere la ragione della caduta dei capelli può essere una vera e propria sfida perché le cause possono essere davvero tante. Per questo è importante rivolgersi ad uno specialista per una diagnosi accurata e per stabilire una terapia personalizzata. Scopriamo insieme quali i sono i diversi fattori che possono determinare la caduta dei capelli e la differenza tra la caduta di capelli stagionale e la caduta di capelli patologica.

Ciclo di crescita del capello:

La fase di ricrescita del capello si divide a sua volta in tre fasi:
- FASE ANAGEN : è la fase in cui il bulbo cresce ed ha una durata variabile, per l’uomo solitamente dura tra i 2 e i 4 anni mentre per la donna circa 5 o 6 anni. In questa fase il bulbo pilifero svolge un’intensa attività di nutrimento a cui consegue una crescita intensa del capello. Per avere una chioma sana e rigogliosa si dovranno avere circa l’85/90% dei capelli in fase anagen.
- FASE CATAGEN : è una fase intermedia della durata di circa 2/3 settimane che porta alla “morte” del capello stesso. La crescita dei capelli è molto più lenta e si conclude con il bulbo che si assottiglia molto rispetto al fusto del capello fino a staccarsi dal follicolo e salire verso la superficie del derma.
- FASE TELOGEN : il capello per un periodo che può durare dai 2 ai 4 mesi è in stand-by, in una condizione di stasi. I capelli che sono in fase Telogen si possono perdere facilmente anche sono con una lieve trazione come ad esempio grattandosi la testa. Per una chioma sana circa il 9/14% dei capelli si trovano in fase telogen, quando la percentuale sale a 20 si parla di alopecia modesta mentre dal 30% in su si tratta di alopecia importante e decisa.

Caduta dei capelli stagionale: quali sono le cause?

I capelli cadono tutto l’anno, ma durante il cambio di stagione, in particolare, è abbastanza normale riscontrare un aumento di questa problematica, sia negli uomini che nelle donne. Ma cosa causa questa spiacevole problematica? Ogni anno ce lo chiediamo ma molto spesso non riusciamo ad individuare una sola causa scatenante. La caduta dei capelli stagionale può essere causata da:
- Il cambio di temperature e del rapporto tra ore di luce e ore di buio,
- Fattori climatici stagionali come ad esempio temperature troppo alte o troppo basse, un’eccessiva esposizione al sole o agli agenti atmosferici, lo smog, ecc.
- Fattori di stress psico-fisici della vita quotidiana, le condizioni di vita poco salutari, lo stress da lavoro, i ritmi frenetici
- Alimentazione sbagliata come un alimentazione troppo grassa oppure povera di ferro e di vitamine può favorire la caduta dei capelli
- Cambiamenti ormonali, ad esempio dopo una gravidanza o in pre menopausa o in menopausa si può riscontrare un aumento di caduta dei capelli
- Eredità genetica, un antico retaggio della muta del pelo, fenomeno tipico nei mammiferi.
Questo insieme di fattori si sommano tra di loro innescando nel nostro organismo un cambiamento ormonale che porta ad una fisiologica caduta dei capelli e solitamente non causa calvizie o diradamento. La condizione di caduta stagionale, normalmente, è fisiologica e dura in genere poche settimane.

Caduta dei capelli stagionale: cosa fare?

Perdere tanti capelli non piace davvero a nessuno, è una condizione che ci deprime e ci preoccupa. Fortunatamente esistono in commercio rimedi naturali o farmacologici di tutti i tipi per contrastare la caduta dei capelli stagionale. Una premessa è però fondamentale: in primis non si può sperare di ottenere tutto e subito, gli integratori e i trattamenti topici devono essere protratti con costanza per 2/3 mesi consecutivi per mostrare efficacia, quindi bisogna armarsi di pazienza! Ma non solo, i trattamenti anticaduta agiscono molto bene sul fenomeno della caduta stagionale ma non possono arrestare il fenomeno fisiologico di caduta in quanto fa parte del ciclo di vita dei capelli stessi. I rimedi contro la caduta stagionale dei capelli sono:
- INTEGRATORI + TRATTAMENTO TOPICO: La strategia più efficace, ovviamente, rimane sempre quella IN&OUT che completa l’azione degli integratori per la caduta dei capelli con i trattamenti topici ad azione anticaduta.
- ALIMENTAZIONE CORRETTA: Gli integratori però da soli non bastano, una corretta alimentazione ricca di proteine, omega 3, vitamine e minerali è fondamentale non solo per la nostra salute ma anche per la bellezza e il benessere dei nostri capelli.
- LAVAGGI DELICATI: La scelta dello shampoo giusto, adatto al nostro tipo di capello e delicatissimo è davvero importante. Spesso infatti siamo proprio noi a causare una caduta precoce dei capelli in fase telogen a causa degli stress fisici eccessivi a cui li sottoponiamo. I lavaggi frequenti, uno spazzolamento troppo energico o le acconciature con gli elastici troppo stretti possono rovinare i capelli ed aumentarne la caduta. Parola d’ordine: delicatezza.



Prodotti Consigliati
Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento
Pensati per te